Per Tutti

AREA MARINA PROTETTA CAPO CARBONARA

Il sentiero delle cave

Un'antica torre, le dune sabbiose, mare azzurro cangiante, uno stagno che accoglie i fenicotteri

Il sentiero delle cave inizia dalla spiaggia di Porto Giunco e conduce alla torre omonima della spiaggia, costruita nel XVI secolo dagli Spagnoli per difendere la costa dalle incursioni dei turco-barbareschi. Da qui, si possono ammirare le ampie dune sabbiose di Porto Giunco e l'ambiente lagunare dello stagno di Notteri, oasi-rifugio dei fenicotteri rosa (Phoenicopterus ruber) durante le loro migrazioni.

Secca del Papa - Gorgonie Porto Giunco Porto Giunco Porto Giunco

La torre domina uno specchio di mare che mostra una gamma inusitata di colori: dall'azzurro più- cangiante al blu cobalto, dal turchese al verde. Si prosegue ancora attraverso il fitto ambiente della macchia di ginepro (Juniperus phoenicea), lentisco (Pistacia lentiscus) ed olivastro (Olea europea), accompagnati dal colore e dal profumo delle ginestre (Calycotome spinosa).

Dalla torre di porto Giunco il sentiero prosegue verso Cala Burroni, nel lato ovest del promontorio di Capo Carbonara.
I pannelli direzionali posizionati permettono di individuare agevolmente il sentiero e grazie ai pannelli didattici si possono apprezzare maggiormente la storia e le peculiarità- ambientali.

VUOI SAPERE QUALE AREA MARINA E' STATA LA PIÙ VOTATA

E HA VINTO 20.000 € E ATTREZZATURE SUBACQUE SEAC SCOPRILO QUI

Fondali magici, coste selvaggie che nascondono spiagge e lagune paradisiache
Due ampie baie nella costa sud-orientale della Sardegna, nel comune di Villasimius
SCOPRI DI PIÙ

Vota

Vota la tua Area Marina Preferita. La più votata si aggiudicherà 20.000 € per la realizzazione di un suo progetto e attrezzature subacqueee SEAC SUB.
Leggi il regolamento

Vota