/

AREA MARINA PROTETTA

Capo Carbonara (CA)

VUOI SAPERE QUALE AREA MARINA E' STATA LA PIÙ VOTATA

E HA VINTO 20.000 € E ATTREZZATURE SUBACQUE SEAC SCOPRILO QUI

Fondali magici, coste selvaggie che nascondono spiagge e lagune paradisiache

Due ampie baie nella costa sud-orientale della Sardegna, nel comune di Villasimius

L’Area Marina Protetta "Capo Carbonara" si trova nella costa sud-orientale della Sardegna, Comune di Villasimius, ed è suddivisa in due ampie baie, orientale e occidentale, dal promontorio granitico di Capo Carbonara.

L’AMP nasce nel 1998 e oggi presenta una superficie di circa 14.000 ettari che si estende da Cala Pisano a Punta Proceddus; in questo tratto di costa si riconoscono ambienti di rupi costiere, coste sabbiose, zone umide e ambienti rimboschiti. L’area a mare comprende le Isole di Serpentara e dei Cavoli oltre a numerosi scogli minori (Congresso, Proci, Santo Stefano, Variglioni) e secche (Ancore, Berni, Dotti, Libeccio, Mezzo, Piscadeddus, Santa Caterina); è raggiungibile via terra e via mare, con la possibilità di sostare nel porto turistico in grado di accogliere circa 800 posti.

La sua perimetrazione, definita da D.I. 60 del 7.02.2012, contiene quattro zone a diverso livello di protezione (A, B, C e D).

Gli scenari sommersi sono caratterizzati da uno spettacolare paesaggio composto da grosse frane granitiche che formano pinnacoli e bastioni, avvallamenti, spaccature e tafoni, sovente colorati dal giallo delle margherite di mare e dal rosso delle gorgonie.

Sono presenti le specie ittiche tipiche dei mari della Sardegna, tanto dei fondali rocciosi quanto di quelli sabbiosi quali polpi, gamberi, saraghi, triglie, dentici, ricciole, capponi, murene, aragoste, cefali, orate e si possono facilmente incontrare specie di notevole interesse come le corvine, cernie brune e orate di grandi dimensioni.

Nei fondali dell’area si estende una densa ed estesa prateria di Posidonia oceanica dove trovano rifugio numerose specie animali e vegetali e dove è possibile ammirare anche il più grande mollusco bivalve del Mediterraneo, la nacchera di mare (Pinna nobilis). Recentemente, per via di un sensibile innalzamento della temperatura delle acque l’area ospita anche specie tropicali quali i pesci pappagallo e i pesci balestra.

La peculiarità dell’area e la salubrità delle acque fa si che l’area sia frequentata anche da specie sensibili quali il tursiope, delfino costiero, e la tartaruga marina comune Caretta caretta; quest'ultima specie ha trovato nell’AMP, precisamente nella spiaggia di Campus, condizioni ottimali per deporre le proprie uova.

FAUNA ITTICA

Polpi, gamberi, saraghi, triglie, dentici, ricciole, capponi, murene, aragoste, cefali, orate, corvine, cernie brune e orate di grandi dimensioni

AMBIENTI SOMMERSI

Pinnacoli, bastioni, avvallamenti, spaccature e tafonitinti del giallo delle margherite di mare e del rosso delle gorgonie

POSIDONIA E NACCHERE DI MARE

Nella folta prateria di Posidonia oceanica trova riparo la nacchera di mare (Pinna nobilis)

TURSIOPI E TARTARUGHE

L’area è frequentata anche da specie sensibili quali il tursiope e la tartaruga marina comune

per ulteriori informazioni

AMP CAPO CARBONARA

Via Roma, 60 - 09049 Villasimius (CA)

Tel. +39 070 790234

Email. info@ampcapocarbonara.it

http://www.ampcapocarbonara.it/

< <